airNews

Medici e medicina alimentano sentimenti contrastanti che spaziano dalla cieca fiducia alla più strenua ostilità. L’elenco che segue raccoglie solo alcune tra le più pungenti e sarcastiche prese di posizione  di personaggi illustri nei confronti dei medici e dell’arte medica:

  • Muoiono più uomini per le medicine che per le malattie. (Moliere)
  • La medicina consiste nell’introdurre droghe che non si conoscono in un corpo che si conosce anche meno. (Voltaire)
  • L’ultima volta che sono andato dal dottore mi ha dato tante medicine che, una volta guarito, sono stato male per un mese intero. (Groucho Marx)
  • Colui che pecca contro il proprio Creatore sarà lasciato nelle mani dei medici. (Ecclesiastico 38, 15-16)
  • I medici inglesi ti uccidono, quelli francesi ti lasciano morire. (William Lamb)
  • L’abilità di un medico è inversamente proporzionale alla sua disponibilità. (Arthur Bloch)
  • Diaulo faceva il dottore, ora s’è messo a fare il becchino; quel che fa da becchino, faceva già da dottore. (Marziale)
  • Una mela al giorno toglie il medico di torno. Basta avere una buona mira. (Sir Winston Churchill)
  • Muoio grazie all’aiuto di troppi dottori. (Alessandro Magno)
  • Si credeva che Apollo, dio della medicina, fosse anche quello che mandava le malattie: in origine i due mestieri ne formavano uno solo; è ancora così. (Jonathan Swift)
  • Sebbene i dottori lo curassero, gli estraessero sangue e gli dessero da inghiottire delle medicine, ciò nonostante guarì lo stesso. (Lev Tolstoj)
  • Ognuno, se sapesse quel che i medici fanno, gli cederebbe volentieri la metà dei propri beni, a patto che non si accostassero mai troppo.
  • (Lev Tolstoj)
  • Tutte le scoperte della medicina si possono ricondurre alla breve formula: l’acqua bevuta moderatamente, non è nociva. (Mark Twain)
  • Stamattina ho incontrato il chirurgo che mi deve operare. Mi ha offerto una sigaretta. (Rodney Dangerfield)
  • Il prestigio dei medici riposa sull’ignoranza delle persone sane e malate: e questa ignoranza a sua volta riposa sul prestigio dei medici. (Friedrich Nietzsche)
  • I dottori sono simili agli avvocati; la sola differenza è che gli avvocati ti derubano soltanto, mentre i medici ti derubano e per di più ti uccidono. (Anton Cechov)
  • La malattia è un male per il malato, ma un bene per il medico. (Protagora)
  • Un grande dottore uccide più gente che un grande generale. (Gottfried Wilhelm Leibniz)